OH,NO! JOHN!!


Impossibile che non l'abbiate mai visto in giro per la città, in vacanza, a qualche festa o appiccicato sul retro di una macchina.
E' una delle trovate più geniali a livello di guerilla marketing, tanto che ci vorrebbe un blog e non un post per descrivere il progetto.
OH,NO!JOHN! è veramente nato per caso da due persone lontane dal mondo della comunicazione.

"Penso sia esploso tutto dalle indicazioni che mettevamo sulla strade per fare arrivare le persone alle location dei nostro party privati che organizzavamo,troppa gente era incuriosita da quella frase ,era una calamita mediatica,e ben presto ci siamo ritrovati inondati di gente! Tanti amici venivano via dai party portandosi con se gli stickerz gadgets,e da qui la diffusione si è praticamente generata da sola!E' iniziato un passamano mostruoso,le persone tendevano ad imitare le nostre gesta quindi attacca di qua,di là."




Così la semplice scritta OH, NO! JOHN! è arrivata al Cairo, New York, Monaco, San Diego, Los Angeles, INK! (Sancho, uno degli ideatori, l'altro è Tony, ci ha spedito un pacco a casa e siamo ora invasi da stickers e pins...grazie mille!!) ed è pronta ora a fare scuola.

"Il nostro obbiettivo (per quanto riguarda il merchandise) è creare delle serie limitate di prodotti che si contraddistinguano dagli altri,andare a cercare proprio le nicchie di persone (cool-hunter ,fashion victims…) per far maturare al meglio un’immagine di rispetto e fascino verso il progetto e quello che vuole esprimere,punto fondamentale che serve a costruire un’ottima base per poi espandere (e far espandere tramite il buzz degli stessi) il prodotto ad altre fasce di persone.

Punto di forza essenziale per noi è l’identita del prodotto e la sua natura di creazione.

Diciamo che la tentazione di farne un uso solamente commerciale del marchio senza ricerche di alcun tipo (come tanti),visto il buon feeedback di interesse,sinceramente l’avevamo preso in considerazione,ma la voglia di volersi esprimere,di ricreare i nostri pensieri,di far parlare di noi tramite i nostri prodotti era troppo più forte.Lo slogan essendo nato soprattutto per esprimere le nostre creatività,doveva continuare esattamente in quella direzione."


Non solo su blog ma anche su PDF magazine, quali l'innovativo Subvertising o il tutto italiano Giungla Mag.
Come se non bastasse, anche la stampa pian piano si è accorta del fenomeno di guerrilla marketing che suscitava una semplice scritta e così La Nazione, Il Corriere della Sera, La Repubblica e Millionaire, hanno dedicato pagine a Mr.John!

Come se non bastasse, si sono accorti di loro Jay Conrad Levinson & Paul R.J.Hanley, autori della bibbia del famoso "Guerrilla marketing, mente,persuasione,mercato".

Noi di INK!! vi dedichiamo un post, impegnandoci a disseminare la città con stickers, postandovi poi le foto del nostro lavoro e vi facciamo i complimenti.

Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails
 
INK è un blog nato per informare riguardo la sfera del design, della grafica e dei nuovi oggetti//usi//costumi di tendenza.
Oltre all'informazione vera e propria, INK vuole diventare una vetrina ed un aiuto concreto per tutti coloro che si vogliono esprimere e cercano uno spazio dove far vedere la loro creatività.
Cerchiamo di accontentare tutti, da stilisti, a designer, grafici, o semplicemente ideatori di nuovi oggetti da fashion victims.

Copyright © 2009 INK All rights reserved.
Converted To Blogger Template by Anshul Theme By- WooThemes