INK THE KITCHEN - POSATE JOIN

Non avrei mai pensato di fare un post di cucina su qualcosa che viene dalla Germania. Ovviamente sto per parlare di design, non di cibo.
I've never thought of writing a post about coocking on something that comes from Germany. Obviously I'm going to speak about design, not food.
C'era un tempo in cui noi italiani insegnavamo a usare le posate, ne sanno qualcosa i nostri amici francesi  che la prima forchetta l'hanno visto quando Caterina de Medici sposò Enrico II. Sono i passati i secoli e le posate non hanno mai abbandonato le nostre tavole. Ce ne sono per tutti i gusti: di argento per le grande occasioni, di inox, di plastica usa e getta, di legno, etc etc. Dalla Germania adesso arrivano le posate Join, che hanno tutte le caratteristiche per piacere: sono colorate, sono fashionable, sono ecologiche, sono rivoluzionarie. Si perchè l'apparecchiatura viene rivoluzionata, niente più coltello e cucchiaio a destra e forchetta a sinistra, ma una specie di tepee  indiano direttamente sul piatto. Le posate infatti sono state studiate per incastrarsi tra di loro, una specie di puzzle tridimensionale che fa perno su un incastro nel manico di ciascuna. 

Le 3 posate sono realizzate in una plastica particolarmente dura, in modo da evitare i problemi più classici: la forchetta che si rompe e il coltello che non taglia. Il progetto join è stato realizzato dallo studio  tedesco Ding 3000 (quelli di Pimp My Billy) per Konstantin Slawinski.



There was a time when we Italians taught the use of cutlery, our french friends know something about, who saw their first fork when Caterina de Medici married Henry the II. The centuries have past and cutlery have never abandoned our table. There's something for everyone: silver ones for the important occasions, steel ones, plastic disposable ones, wooden ones, etc etc. From Germany now comes the cutlery Join, who have all the features to please: they are coloured, they are fashionable, they are ecological and revolutionary. Yes, because the equipment is really revolutionary, since there are no more knife and spoon on the right and fork on the left, but a kind of indian tepee just on the plate. The cutlery in fact are designed to engage on each other, a kind of three dimensional puzzle that focuses on a join in the handle of each.
The three utensils are made of very hard plastic to avoid the classic problems of plastic cutlery: the fork breaking and the knife not cutting. The project Joins was carried out by the german study Ding 300 ( those of Pimp My Billy) for Konstantin Slawinski.



[VIA]
Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails
 
INK è un blog nato per informare riguardo la sfera del design, della grafica e dei nuovi oggetti//usi//costumi di tendenza.
Oltre all'informazione vera e propria, INK vuole diventare una vetrina ed un aiuto concreto per tutti coloro che si vogliono esprimere e cercano uno spazio dove far vedere la loro creatività.
Cerchiamo di accontentare tutti, da stilisti, a designer, grafici, o semplicemente ideatori di nuovi oggetti da fashion victims.

Copyright © 2009 INK All rights reserved.
Converted To Blogger Template by Anshul Theme By- WooThemes