REVERSIBLE EMOTIONS, SENSIBLE MECHANICS

Può una macchina sentire e reagire? E può emozionare chi la guarda? È la scommessa di Donato Piccolo che realizza opere d’arte attraverso l’utilizzo di strumenti tecnologici e meccanici, indagando i fenomeni naturali ed emozionali.

Can a machine to feel and react? Can it touch the viewer? That's the bet of Donato Piccolo who creates works of art through the use of technological and mechanics tools, investigating natural and emotional phenomena.


Robot, strumentazioni da ricercatori scientifici, appunti per nuovi esperimenti: tutto frutto della ricerca artistica di Piccolo, che si inserisce nel filone arte-scienza con inaspettata poetica.
Le sue installazioni infatti non rimangono fredde sperimentazioni lucide e lineari, ma, grazie all’inserimento della variabile “casualità” si modulano nello spazio e con il pubblico, costruendo sempre nuovi nessi relazionali.

Robots, instruments of scientists, notes for new experiments: all the fruit of the artistic research of Small, which fits in the tradition of art and science with an unexpected poetic.
In fact his installations are not linear and lucid cold trials, but, thanks to the inclusion of the variable "randomness" are modulated in space and with the public, building new relational links.

Dream Machine appare come un semplice cilindro di ferro fumante su gambe dotate di ruote. In realtà si tratta di un complesso sistema composto di sensori, un motore elettrico, una fog machine e luci LED. Questo strano apparecchio, per quanto fortemente distante da ogni forma organica, è in grado di interagire con le persone che si trovano nelle sue vicinanze, modulando l’emissione di vapore dalla sua sommità proprio in relazione ai loro movimenti.
La cortina fumosa che si crea è così il simbolo dell’evanescenza della dimensione onirica, tanto reale nel ricordo che abbiamo della sua esperienza, quanto eterea nella sua natura di allucinazione notturna.

Dream Machine looks like a simple steaming iron cylinder on legs with wheels. In reality it is a complex system consisting of sensors, an electric motor, a fog machine and LED lights. This strange device, however strongly away from any organic form, is able to interact with people who are in its vicinity, by modulating the release of steam from its summit just in relation to their movements.
The smoky curtain created it's the symbol of evanescence of the dream dimension, so real in the memory we have of his experience, but ethereal in its nature of hallucination by night.

Gli uragani e le tempeste “sotto vetro” ci trasformano invece in osservatori privilegiati, in grado di godere dei più catastrofici eventi naturali in tutta sicurezza, assaporando così il sentimento del Sublime seppure in piccole dosi.
Opere come Hurricane (Reversible) e Hurricane (Double Reversible) ricreano all’interno di grandi teche di vetro dei fenomeni atmosferici che diventano “sculture d’aria”.

Hurricanes and storms "under glass" transform us instead in privileged observers, able to enjoy the most catastrophic natural events safely, thus enjoying the feeling of the Sublime even in small doses.
Works such as Hurricane (Reversible) and Hurricane (Double Reversible) recreate in large glass cases of atmospheric phenomena that become "air sculptures".



In queste installazioni l’artista riesce ad unire concettualmente naturale ed artificiale, emozione e sperimentazione. Infatti, se da un lato l’uragano è un evento meteorologico, dall’altro qui è generato in maniera controllata; inoltre, la forza potenzialmente distruttrice della bufera è “ingabbiata” in una teca da laboratorio.
Al fascino del turbinare dell’acqua si aggiungono i rumori causati dall’impatto contro il vetro, inducendo, quasi per empatia, uno stato di agitazione nell’animo di chi osserva e si sente scisso tra l’impotenza di fronte alla Natura e il dominio mentale dell’uomo su di essa.

In these installations, the artist manages to conceptually combine natural and artificial, excitement and experimentation. In fact, if on the one hand the hurricane is a weather event, on the other here is generated in a controlled manner; also, the strength of the potentially destructive storm is "caged" in a showcase laboratory.
To the charm of the swirling water you add the noise caused by the impact against the glass, that induce, almost for empathy, a state of agitation in the mind of the observer and feels torn between impotence in the face of Nature and the domain man's mind on it.

Donato Piccolo, che in passato ha posto al centro della sua ricerca l’uomo e la corporeità, nelle opere più recenti sublima questi stessi temi e li affronta in maniera trasversale, condensandoli in un’analisi sulla biologia alla base della vita o smaterializzandoli come in un sogno.

Donato Piccolo, who once placed in the center of his research the man and the corporeal, in his recent works sublimates these same issues and addresses them in a transverse manner, condensing them into an analysis on the basic biology of life or dematerializing them like a dream.

--
Donato Piccolo è nato nel 1976 a Roma, dove vive e lavora.
Le sue opere approfondiscono fenomeni naturali, fisici, biologici e scientifici che sono alla base della vita, utilizzando l'aspetto emotivo come strumento.
Presente alla Biennale di Venezia nel 2007 e nel 2011, tra le principali mostre ricordiamo: Valentini Contemporary, Palazzo Valentini, Roma, 2012; 11 Mostra Internacional Gas Natural Fenosa, MACUF, Museo de Arte Contemporáneo Gas Natural Fenosa in Coruña, 2010; Avant et Devenir, Gallery Riff Art Projects, Paris-Istanbul, 2009; Le temp au temp, Riff Art Project Gallery, Strasburgo, 2008.

Donato Piccolo was born in 1976 in Rome, where he lives and works.
His work deepens natural phenomena, physical, and biological science that are the basis of life, using the emotional aspect as a tool.
Present at the Venice Biennale in 2007 and 2011, between major exhibitions: Contemporary Valentini, Valentini Palace, Rome, 2012; 11 Fenosa Gas Natural Internacional Show, MACUF, Museum of Contemporary Art Fenosa Gas Natural in La Coruna, 2010; Avant et Devenir, Riff Art Projects Gallery, Paris-Istanbul, 2009; Le temp au temp, Riff Art Project Gallery, Strasbourg, 2008.
Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails
 
INK è un blog nato per informare riguardo la sfera del design, della grafica e dei nuovi oggetti//usi//costumi di tendenza.
Oltre all'informazione vera e propria, INK vuole diventare una vetrina ed un aiuto concreto per tutti coloro che si vogliono esprimere e cercano uno spazio dove far vedere la loro creatività.
Cerchiamo di accontentare tutti, da stilisti, a designer, grafici, o semplicemente ideatori di nuovi oggetti da fashion victims.

Copyright © 2009 INK All rights reserved.
Converted To Blogger Template by Anshul Theme By- WooThemes