VENICE 67 WOMEN ON THE CARPET

Manca oramai  poco alla consegna della bestia d'oro e intanto gli ultimi film in rassegna, forti figure femminili in concorso e il secondo film da regista di Ben Affleck.
In concorso ieri l'Ex leone d'oro Abdellatif Kechiche [2007 con Cous Cous] che torna a parlarci di donne con Venus Noire, film molto applaudito dalla folla dopo le sue 2 ore e 40 di proiezione. Storia vera di una donna vissuta due secoli fa, venere nera, ricorda un pò La Donna Scimmia di Marco Ferreri, dove Sartjie Baartman qui fa parte di un numero circense con il nome di "venere ottentotta" per le dimensioni del proprio posteriore ed è costretta in gabbia a  comportarsi come un animale. Tutto il film è un inquietante viaggio tra le umiliazioni dettate dal razzismo dell' Europa ottocentesca dei salotti "bene". A colpire il pubblico è proprio la rassegnazione della donna il cui corpo, esposto in un museo Parigino fino a poco tempo fa, è stato sfruttato persino da esanime. Una storia che allunga le sue ombre fino ai giorni nostri senza risparmiarci il minimo dettaglio. Altra donna, ma dietro la cinepresa è Athina Rachel Tsangari, produttrice esecutiva del Dogtooth di cui avevamo già parlato tra i nostri post, che a Venezia presenta Attenberg. Storia di una ragazza particolare, una post-Amelie, che si tiene lontana dal genere umano, all' infuori di un amica, il padre e i documentari sugli animali in tv  che gli fanno da maestri di vita fino all'arrivo di uno sconosciuto. Fuori concorso invece Il regista/sceneggiatore premio oscar Ben Affleck porta a Venezia, insieme ad un corteo di star, The Town interpretato in coppia con Jon Hamm, storia "criminale" ambientata a Boston. Ben ci mette tutto: il ladro, l'agente dell'FBI e la bella vittima di cui innamorarsi nel momento sbagliato. Ben l'ha girato con l'intento di capire i criminali, senza giustificarli, di essere il più vero possibile e ispirandosi a Gomorra e il film, anche se giudicato poco originale, ha lasciato la platea soddisfatta perchè infondo scorre molto bene ed è scritto bene. Pollice alto per il ragazzone di Berkeley.  
 
Si è verificato un errore nel gadget
Related Posts with Thumbnails
 
INK è un blog nato per informare riguardo la sfera del design, della grafica e dei nuovi oggetti//usi//costumi di tendenza.
Oltre all'informazione vera e propria, INK vuole diventare una vetrina ed un aiuto concreto per tutti coloro che si vogliono esprimere e cercano uno spazio dove far vedere la loro creatività.
Cerchiamo di accontentare tutti, da stilisti, a designer, grafici, o semplicemente ideatori di nuovi oggetti da fashion victims.

Copyright © 2009 INK All rights reserved.
Converted To Blogger Template by Anshul Theme By- WooThemes